Canziani-Bosco e Pellico: stanziati 900mila euro

Canziani-Bosco e Pellico: stanziati 900mila euro

Scuole della città, in arrivo 900 mila euro per migliorare la situazione edilizia. L’annuncio arriva da Palazzo Estense, dove è giunta la notizia dell’approvazione del maxifinanziamento. Due le scuole che beneficeranno dei fondi: la Bosco-Canziani di via Busca e la Pellico, scuola media che è anche istituto comprensivo di cui la Bosco-Canziani fa parte. Nelle due scuole elementari, riunite ora in un unico edificio, verranno rifatti gli infissi. L’intervento previsto è di 420mila euro di cui 245mila grazie allo #Sbloccascuole. I fondi saranno indirizzati soprattutto al rifacimento dei serramenti dell’edificio dove a settembre sono stati trasferiti i bambini della Canziani, fino allo scorso anno scolastico al Montello.

Per la Pellico vi sono a disposizione 550mila euro che fanno parte degli oltre 2 milioni previsti per il progetto di efficientamento energetico complessivo della scuola. Un progetto finanziato inoltre al 70 per cento da un bando regionale con fondi europei a cui il Comune aveva partecipato. L’inizio dei lavori alla Pellico è previsto per la fine dell’anno scolastico e al termine dell’intervento la scuola sarà migliorata dal punto di vista statico e sismico, energetico e acustico. Il via libera all’utilizzo dei 900mila euro arriva in seguito ai progetti presentati dall’amministrazione nell’ambito dello #Sbloccascuole che attribuisce spazi finanziari per l’anno 2018 agli enti locali che hanno effettuato richiesta. Infatti nella Legge di Bilancio è contenuto lo stanziamento di 400 milioni per gli enti locali finalizzati ad interventi di edilizia scolastica. «Grazie alla visione e alle scelte di priorità del governo potremo usare ulteriori risorse per proseguire gli interventi sull’edilizia scolastica varesina – dice il sindaco Davide Galimberti -. Intervenire per migliorare il nostro patrimonio edilizio scolastico è un dovere come amministratori e come persone che hanno a cuore il presente e il futuro delle famiglie della nostra città». E sullo stanziamento di 400 milioni del governo, interviene la deputata Pd Maria Chiara Gadda. «Il Pd si dimostra ancora una volta il partito che investe sulle reali priorità del Paese e delle sue famiglie, perché le scuole de nostri figli devono essere più sicure e moderne».

La struttura della don Bosco-Canziani che si è ritrovata all’improvviso a ospitare i bambini di due istituti riuniti, è stata sottoposta ad alcuni interventi di muratura e sistemazione prima dell’inizio della scuola. Una convivenza buona sotto il profilo didattico e di collaborazione tra le insegnanti ma un luogo dove nonostante gli sforzi dell’amministrazione comunale mancano ancora piccoli ma importanti interventi per rendere confortevole la permanenza a scuola dei bambini, delle insegnanti e del personale. Per esempio, l’installazione delle veneziane (i bambini sono e saranno, con l’arrivo della bella stagione, accecati dal sole se non si correrà ai ripari velocemente), di portasaponi, portarotoli e porta asciugamani nei nuovi bagni e piccoli altri interventi di sistemazione della pavimentazione e dell’edificio. Interventi in alcuni casi minimi, «ma importanti per i nostri bambini», sollecitati da Serena Raia, presidente dell’associazione MiaCanziani, a nome dei genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: