Gadda e Moretto (PD): Da analisi INPS positivo contributo migranti regolari alle pensioni

Gadda e Moretto (PD): Da analisi INPS positivo contributo migranti regolari alle pensioni 

“I dati esposti dal presidente dell’Inps, Tito Boeri, in commissione di inchiesta sul sistema di accoglienza dei migranti confermano l’incidenza positiva delle migrazioni regolari sul sistema pensionistico e di protezione sociale del nostro Paese. L’analisi dell’INPS dimostra che se si interrompessero i flussi e si rimanesse alle presenza precedenti la crisi, la perdita di gettito stimata in 20 anni supererebbe i 70 mld”. Lo dichiarano le deputate del Pd Maria Chiara Gadda e Sara Moretto componenti della commissione parlamentare di inchiesta sul sistema di accoglienza e di trattamento dei migranti.
“Secondo l’INPS – proseguono le deputate – il lavoro regolare degli immigrati non sostituisce quello degli italiani e contribuisce al nostro sistema pensionistico con saldo positivo poiche’, in quanto giovani, percepiranno l’assegno pensionistico diversi decenni dopo ed inoltre non tutti i contributi si traducono in erogazione di prestazioni con un saldo annuo positivo di 300 milioni di euro. Le recenti norme che hanno consentito l’impiego regolare anche dei richiedenti asilo e’ quindi un’opportunita’ che va rafforzata, pensando anche ad una loro regolarizzazione per motivi di lavoro. Senza queste opportunita’ il nostro Paese sarebbe condannato a subire i costi fissi della gestione dei flussi senza godere dei benefici. E’ evidente oggi la sovrapposizione tra migrazioni economiche e richieste di protezione che richiedono una soluzione di carattere strutturale ed europeo in modo da massimizzare i benefici riducendo i costi”.

Ascolta anche l’intervista radio sullo stesso tema:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: