Proposta di legge sui tirocini presso le nostre ambasciate all’estero

Ho aderito a questa proposta di legge sul programma di tirocini del Ministero degli Esteri presso le nostre ambasciate all’estero.

La sospensione del programma, infatti, si protrae ormai da più di tre anni, rappresentando una grave perdita d’opportunità per i nuovi laureandi e laureati e anche per la nostra amministrazione.

La proposta di legge, con l’impiego di una spesa tutto sommato molto modesta, consentirebbe a un numero comprensivo tra mille e duemila giovani dottori, laureandi e dottori magistrali particolarmente meritevoli la possibilità di svolgere periodi di tirocinio di tre mesi presso gli uffici dell’amministrazione centrale e la rete diplomatico-consolare all’estero del Ministero.
 
In linea con il principio di una congrua corresponsione anche per i tirocini, si offre una soluzione normativa che consente al Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale  di stipulare una nuova convenzione con la CRUI, e di riattivare quanto prima il programma, con la certezza che un simile risultato sarebbe percepito e apprezzato come un segnale d’attenzione da migliaia di giovani interessati alle relazioni internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: